DIFESA-MONSTRE DELL’EMT OMA: IN GARA 1 PREVALE TRIESTE

12.05.2019

Grande concentrazione e intensità emotiva alle stelle in casa Emt Oma Basket per riscattare la scialba prova che giovedì scorso aveva dato il via libera a Treviso. Dopo solo un giorno di pausa, il ritorno ad Altura contro Cussignacco ha fatto decisamente bene al team di coach Jogan, schierato con una difesa talmente arcigna in tutti e quaranta minuti da concedere alle avversarie pochissimi canestri e tante azioni non finalizzate nell'arco dei 24 secondi.

Si comincia con una grande tensione in campo (non dimentichiamoci che in ballo c'è la permanenza in serie B), che sfocia in un equilibrio figlio della paura. L'equilibrio si spezza con una tripla della Lazzaro per le friulane, cui replica Alice Policastro (in campo per miracolo dopo la storta alla caviglia di giovedì), anche lei con una bella bomba. Sulle ali di Alice, cresce la convinzione nelle fila gialloblù che prima con un brillante coast to coast di Francesca Manin e poi con una tripla di classe di Elena Capolicchio chiudono il quarto avanti sul 13 a 8. 

Nel secondo quarto, ancora una leggera prevalenza giuliana che piazza un piccolo parziale di 4 a 0 con Cattaruzza (miglior partita stagionale per lei) e Milic. Replicano immediatamente le friulane con un contro parziale di 5 a 0, ma sono brave le ragazze di coach Jogan a non perdere lucidità ed anzi, con alcune buone soluzioni corali, ad andare al riposo lungo sul 23 a 16.

Nel terzo quarto, nei primi quattro minuti, complici la tensione e le buone difese di entrambi i team, non succede nulla. Poi è Roby Castelletto a prendere in mano le sorti del match con alcune buone soluzioni offensive e con una buona precisione dalla linea della carità. L'Emt Oma, a fronte di un Cussignacco che in tutto il quarto segna solo tre punti (di cui due all' ultimo secondo), prende decisamente il sopravvento portandosi avanti di 14 punti sul 33 a 19.

Negli ultimi dieci minuti, l'Emt Oma si distende come non accadeva da sin troppe partite e con alcune belle folate di Castelletto, Milic e Filippas (autrice di una bella tripla, dopo un discutibile tecnico), si porta a + 20 a due minuti dal termine dando l'opportunità di scendere sul parquet anche all'under Lisa Giorgesi. Finisce in gloria per le finalmente rilassate giuliane che chiudono il match con un meritato 46 a 28.

Sabato prossimo vietato distrarsi per la gara di ritorno a Cussignacco: le friulane sicuramente ce la metteranno tutta per non chiudere la serie (che significa serie C), l'Emt Oma Basket dovrà essere forte, convinta e concentrata per scrivere il capitolo finale di una stagione davvero complessa e difficile come quella vissuta sino ad ora.

Naturale l'appello al generoso pubblico gialloblù di trasferirsi in massa in quel di Cussignacco (sabato prossimo ore 20.30 palestra Zardini) per far sentire alle nostre ragazze quel calore e quel tifo che tanto possono aiutare nel cammino verso la vittoria.

Emt Oma Basket – Cussignacco 46:28 (13:8; 23:16; 33:19)

Emt Oma: A. Policastro 3, Castelletto 11, Capolicchio 6, Tence 2, F. Manin 5, Abrami 2, Cattaruzza 5, Gantar, Sacchi 2, Milic 6, Filippas 4, Giorgesi. All.: Jogan

Cussignacco: Toniutti 1, Mizzau M., Mizzau A., Beltrame 1, Lestani 5, Lazzaro 4, Quaragnal, Salomoni 7, Mio 2, Poletto, Esposito 4, Stefanini 4. All.: Milani

 

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Please reload

Copyright © 2017 OMA Basket Trieste tutti i diritti riservati è vietata la riproduzione anche parziale se non autorizzati.

  • Facebook B&W
  • Instagram B&W