IL CALORE DEL PUBBLICO NON BASTA: EMT TROPPO TESA, GARA 2 RESTA A TREVISO

05.05.2019

Encomiabili i tifosi gialloblú che, giunti nella marca trevigiana in buon numero, non hanno mai smesso di sostenere le proprie beniamine per tutto il match. 
Ma , nonostante il tifo davvero caloroso ed in cui spiccava la presenza - a sorpresa - della "berlinese " Anna Gottardi ( rientrata per qualche giorno a Trieste e subito corsa a sostenere le compagne ), le ragazze di coach Jogan hanno finito per cedere alla distanza a Treviso , al termine di una gara due giocata in maniera decisamente troppo nervosa e finita fin troppo male, al di là del risultato negativo, per gli infortuni occorsi prima alla capitana Stefania Sacchi e poi ad Alice Policastro. Le condizioni di entrambe le giocatrici andranno monitorate nei prossimi giorni ma al momento è difficile pronosticare un loro impiego in gara tre, giovedì sera ad Altura, sempre contro il mai domo Treviso. Ma vediamo da vicino il film della partita. 

Il primo quarto pare la fotocopia di gara uno a Trieste. Il punteggio si mantiene molto basso e nel frangente è brava Elena Capolicchio a tenere le giuliane a stretto contatto delle nero-arancio locali con la frazione che si chiude sul 9 a 7 per le trevigiane. Nel secondo quarto, sono le locali a prendere un lieve vantaggio con le salesiane che in sei minuti riescono a segnare un unico canestro da due punti con la "solita " Capolicchio. Nel finale di quarto, la partita si ravviva e, grazie ad una bella tripla di Alice Policastro, le gialloblu ' riescono a chiudere sotto di soli cinque punti dalle trevigiane che vanno al riposo lungo sul 27 a 22. Alla ripresa delle ostilità, è l'Emt Oma Basket a prendere il comando delle operazioni e, con un parziale di 6 a 0, condito da una bella tripla di Roby Castelletto, a portarsi in vantaggio sul 28 a 27. Poteva essere la svolta della partita ed invece è solo un fuoco di paglia visto che le trevigiane, giocando molto più di squadra, riprendono immediatamente in mano l'inerzia dell'incontro e chiudono il quarto sul 43 a 33. Nell 'ultima frazione di gioco succede il patratac: in un fortuito scontro restano doloranti a terra per un forte colpo alla testa la trevigiana Grigoletto e la capitana Stefania Sacchi. La nostra bandiera si accomoda in panca, ma si capisce subito che non è più in condizioni di rientrare a causa del colpo, analogamente all 'avversaria. Alla ripresa del gioco, con quattro punti consecutivi di Veronica Abrami, le salesiane ricuciono il distacco a sole sei lunghezze, ma sono brave Diodati e Milicevic dall 'altra parte a riportare Treviso a più dieci. Ci riprova ancora Darma Milic con una bella tripla a riaprire il match ma, nonostante la prova generosa di Capolicchio ed Abrami, l'incontro si chiude sul 58 a 47 per Treviso che nel quarto incontro di questo lungo campionato riesce nell 'intento di superare le giuliane. Oltre alla sconfitta, a uno e venti dal termine, la malasorte decide di colpire ancora le ragazze di coach Jogan ed è Alice Policastro a cadere malamente sulla gamba destra, uscendo malconcia dal campo di gioco.

Ma il percorso dei play - out continua inesorabile: giovedì sera alle 20 e 30 ad Altura gara tre. Chi vince si salva, chi perde si giocherà la serie B con la perdente della serie tra Montecchio e Cussignacco. Di tutto cuore, ci auguriamo che l'enorme cuore gialloblú superi tutte le avversità di questo tormentato campionato e ci confermi in serie B.

Treviso - Emt Oma Basket 58:47 (9:7; 27:22; 43:33)

Oma: A. Policastro 5, Castelletto 13, Tence, F. Manin, Sacchi 2, Filippas 4, Capolicchio 10, Abrami 6, Cattaruzza, Milic 7, Tobou ne, De Barba ne. All.: Jogan

Treviso: Diodati 7, Mario 8, Favaretto 13, Milicevic 6, Gini 7, Devetta 6, Gasparini 2, Grigoletto 5, Toffolo, Fuser, Dalla Riva 4. All.: Nani

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Please reload

Copyright © 2017 OMA Basket Trieste tutti i diritti riservati è vietata la riproduzione anche parziale se non autorizzati.

  • Facebook B&W
  • Instagram B&W