L’EMT TIRA GIU’ LA SARACINESCA: MONTECCHIO E’ DOMATA

17.03.2019

Per una volta le cattive notizie dall’infermeria della vigilia non hanno condizionato la prestazione in campionato. Nonostante l’assenza di Gantar, le precarie condizioni di Policastro, di Manin e di una Darma Milic con zero allenamenti nelle gambe causa un problema al piede (stoica la sua decisione di provare comunque a giocare), le ragazze gialloblù ci hanno messo la giusta concentrazione e con una grande volontà hanno riscattato la deludente prova di Rovigo andandosi a prendere, grazie ad una prova difensiva davvero impeccabile, due preziosissimi punti contro Montecchio (a sua volta con qualche assenza importante). Ora la zona play off dista solo due lunghezze e quella della retrocessione diretta è staccata di ben quattro: classifica ancora cortissima, dunque, ma che a quattro giornate dal termine si presenta apertissima a qualunque esito.

Ma torniamo al match contro Montecchio. Alla Don Milani le salesiane vengono catechizzate con grande precisione da coach Jogan nel briefing pre-partita e fin dalle prime battute le ragazze hanno percepito il piano partita: difendere forte sulle esterne venete. Il primo quarto, grazie a due triple di Roby Castelletto e di Francesca Manin e ad un bellissimo canestro di Capolicchio, arride alle giuliane che chiudono avanti solo di due sul 12 a 10 , con un canestro delle ospiti all' ultimo secondo che le tiene attaccate alle padrone di casa.

Nel secondo quarto, le salesiane, anche grazie a Stefania Filippas e ad Alice Policastro, prendono il largo con un parziale di 7:0 e il divario poteva essere ancora più ampio, ma a causa di ripetuti errori da sotto, si va a riposo con soli 7 punti di vantaggio.

Nel terzo quarto, Darma Milic suona la carica alle sue con un coast to coast da “brivido” (la panchina era con il fiato sospeso per la tenuta del suo tallone), subito doppiata da quattro punti di una Lucia Castellan in gran spolvero. Dietro ci pensano Stefania Sacchi, Veronica Abrami e tutte le altre a fare il lavoro "sporco" che chiude ogni spiraglio alle avversarie. A parte una bomba di Zambon dopo 4’, Montecchio trova il canestro appena nell’ultimo minuto del quarto, quando il tabellone segna già un vantaggio in doppia cifra per l'Emt Oma Basket. 

Nell' ultimo quarto, le ospiti, dopo l'ennesima mortifera tripla di Stefania Filippas (40:23), decidono che è il caso di ricorrere ad una difesa “fisica” mandando con grande frequenza in lunetta una non impeccabile Roby Castelletto e compagne. Arriva anche un tecnico alla panchina del Montecchio quando l'inerzia del match è oramai saldamente in mano alle triestine, con Manin e Milic sedute già da tempo in via precauzionale in panchina. Jogan può finalmente rilassarsi e gettare nella mischia anche l'esordiente under 18 Lisa Giorgesi che ha modo di prendere due bei rimbalzi e di sfiorare i primi due punti in serie B.

Sabato prossimo si va a Riva del Garda, in casa della terze della classe: le motivazioni per far bene non dovrebbero mancare, né la voglia, quanto meno, di provarci. Se lo sguardo e la concentrazione saranno quelli visti contro Montecchio, crediamo potremmo vedere delle belle. Forza ragazze: è d'obbligo provarci con tutta l'energia che avete in corpo!

Emt Oma Basket – Montechhio 50:32 (12:10; 23:16; 35:23)

Oma: Sacchi 2, Milic 4, Castelletto 11, Capolicchio 2, A. Policastro 6, Tence 2, F. Manin 3, Abrami 2, Cattaruzza, Castellan 8, Filippas 10, L. Giorgesi. All.: Jogan

Montecchio: Zambon C. 2, Zambon L. 5, Pizzolato 11, Maculan V. 6, Maculan A., Tonin, Neri 3, Giulino 3, Storti 2. All. Callegaro

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Please reload

Copyright © 2017 OMA Basket Trieste tutti i diritti riservati è vietata la riproduzione anche parziale se non autorizzati.

  • Facebook B&W
  • Instagram B&W