BUZZER BEATER DI ROBY CASTELLETTO - GIOIA EMT

25.02.2018

L'aveva ben detto alla vigilia della partita il presidente Zinnanti: Sarcedo per l'Emt avrebbe rappresentato l'ultimo treno in direzione play off e se la squadra lo avesse voluto prendere era necessario fare ricorso ad ogni goccia di fatica e concentrazione per cercare di portare a casa il match. E le splendide mule in gialloblù ancora una volta non hanno tradito le attese.

Ma veniamo alla cronaca della partita. Nel primo quarto, in cui prevalgono nettamente le difese sugli attacchi, sono le triestine a prendere un leggero vantaggio grazie anche alla precisione dalla lunetta di Roby Castelletto. All’inizio del secondo quarto è sempre l’Emt a menare le danze, con una difesa decisa per limitare il gioiellino Chagas e la talentuosa Prospero. Ma è proprio la lunga Vicentina che a metà del quarto suona la carica per le proprie compagne e con un parziale di 10:0 Sarcedo passa sul +7 (15:22) costringendo Jogan ad un time out. All’uscita dal minuto di sospensione le padrone di casa hanno una reazione veemente e, grazie ad un contro-parziale di 8:0, vanno a riposo sul +1.

In esordio di terzo quarto sono le ospiti vicentine a piazzare un mini-break grazie a dei piazzati di Peron (23:28 al 2’), ma le salesiane non demordono e, con delle protagoniste che meno ti aspetti, rimettono subito il naso avanti. Grazie infatti agli attributi, ma soprattutto a delle giocate concrete di Veronica Abrami (Mvp dell’incontro) e di capitan Sacchi (per lei 10 punti e 8 rimbalzi) l’Emt piazza un parziale di 18:6 che fa volare le salesiane sul +7 al 30’. Oltre alle sopra citate, sono da segnalare in questo frangente anche dei canestri di pregevole fattura della Filippas. Nel frattempo però Milic (una serata no per la top scorrer di casa) si vede fischiare il terzo e il quarto fallo in pochi secondi che costringe coach Jogan a risparmiarla in panchina per rimetterla poi in campo negli ultimi minuti di gioco.

Nell’ultimo quarto, a parte un bel canestro dell’encomiabile Policastro (che è scesa sul parquett influenzata), che fa raggiungere l’Oma il massimo vantaggio (43:34), la luce in attacco per le padrone di casa si spegne completamente. La tensione in campo è palpabile e la difesa di Sarcedo inizia ad essere molto incisiva. Con un parziale di 12:2 le ospiti arrivano a un solo punto di svantaggio quando mancano solamente 12” alla fine dell’incontro (45:44). Sul fallo sistematico la Policastro fa 0/2 e dopo il rimbalzo Prospero lancia in contropiede Colombo che, lasciata colpevolmente sola, appoggia a canestro subendo anche il fallo di Darma Milic (il suo quinto personale). A 6” dalla fine il destino sembra segnato: Sarcedo sul +1, Milic out per falli e Colombo con ancora un tiro libero a disposizione. Ma la numero 6 ospite sbaglia, il pallone arriva nelle mani di Roberta Castelletto che non ci pensa due volte: la playmaker di Jogan come una scheggia si proietta sull’altro lato del campo e con un arresto e tiro dalla lunetta segna il canestro sulla sirena. Roby viene subito circondata dalle sue compagne piene di gioia per una vittoria tanto cercata e alla fine agguantata con i denti.

Così il presidente Zinnanti: “Brave ragazze! Avete dimostrato di credere fortemente nella bontà del lavoro fatto quest’anno e in un processo di crescita che nel giro di un solo campionato ha portato questa squadra dalla soglia dei play out alla soglia dei play off”.

Gli fa eco Jogan: “Nel girone di ritorno abbiamo più volte giocato delle ottime partite e soprattutto abbiamo giocato alla pari con le varie Muggia, Bolzano, Ponzano e Rivana, ma alla fine abbiamo sempre dovuto lasciare i due punti alle avversarie. Questa volta abbiamo magari giocato meno bene, ma la vittoria è arrivata. Sono contento per le ragazze, perché se lo meritano”.

Per l'Emt all'orizzonte ora c’è l'ostacolo Sgt ed altre tre partite sulla carta abbordabili: dovessero Riva e Sarcedo perdere ancora qualche match, ai play off ci andrebbe l'Emt e sarebbe la ciliegina di una stagione che, seppur martoriata dagli infortuni, è stata davvero incredibile! A proposito di infortuni, si è rivista in palestra, dopo l'intervento all'anca, Francesca Policastro. Ben tornata Francesca - ti aspettiamo per la prossima stagione.

 

Emt Oma – Sarcedo 47:46 (10:6 23:22; 41:34)

OMA: Milic 6, A. Policastro 6, Tence, Castelletto 11, Filippas 6, Samez, Abrami 8, Sacchi 10, C. Manin, Tiberio, Cattaruzza, Sodomaco n.e.. All.: Jogan

Tiri liberi: 14/25.

Sarcedo: Prospero 10, Chagas 9, Viviani 9, Peron 6, Camazzola 5, Introna 4, Colombo 2, Zaupa 1, Battilotti, Vaidanis. All.: Zannella

Tiri liberi: 6/12

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Please reload

Copyright © 2017 OMA Basket Trieste tutti i diritti riservati è vietata la riproduzione anche parziale se non autorizzati.

  • Facebook B&W
  • Instagram B&W