Giornata di serie B femminile tra Muggia e Emt Oma

01.10.2017

 

C’era il pubblico delle grandi occasioni sabato pomeriggio al PalAquilinia a vedere il derby valevole per la 3.giornata di serie B femminile tra Muggia e Emt Oma. Alla fine, dopo una partita equilibrata e piacevole, ha prevalso la fisicità di Muggia e la classe di Giulia Ianezic, giocatrice che in questa categoria non ha rivali.

All’inizio, dopo un avvio equilibrato (3:5 per l’Oma), è Muggia a prendere il largo con Costanza Miccoli incontenibile sotto canestro e la Cumbat che in campo aperto fa molto male alla difesa gialloblu. 20:13 per le padrone di casa che però non fanno i conti con la voglia di rientrare subito in partita della squadra di Jogan. Nel secondo quarto la difesa ospite diventa molto più attenta (seppur la Castelletto e la Manin sono gravate già da 3 falli) e l’attacco si affida soprattutto a Capolicchio che guida la riscossa delle sue con 12 punti consecutivi. Con un parziale di 17:2 e con l’entusiasmo Alle stelle l'Oma si trova sul +8 (30 a 22 a 2’ al termine). Muggia però è brava a non demordere e con un contro-parziale di 8:0 si porta al riposo lungo sul -1.

Il terzo quarto inizia subito con il quarto fallo di una “martoriata” Castelletto. Ma l’Emt non si demoralizza e con delle buone iniziative di Sacchi e Abrami riesce a mantenere, in maniera costante ma decisa, un leggero vantaggio sulle padrone di casa.

Nel quarto finale viene fuori l’orgoglio di Lara Cumbat (secondo noi l’MVP dell’incontro), la classe di Giulia Ianezic e la difesa muggesana che diventa molto più aggressiva di prima (nonostante questo il computo dei falli dopo 6’ di gioco era 0:6 a sfavore dell’Oma). Le padrone di casa così riescono a sorpassare un’Oma oramai al tappeto dopo aver lottato alla pari per 35’.

Una prestazione complessivamente buona dell'Emt Oma, che rispetto alle avversarie perdeva già dalla palla a due sia in centimetri che in chilogrammi in ogni singolo ruolo, ma che ha comunque condotto il gioco per la maggior parte dell’incontro in maniera molto intelligente e matura.

Tra le singole un secondo quarto da incorniciare per Capolicchio e un plauso a Pippa Filippas, a Sacchi e ad Alice Policastro. Sotto tono la Milič al tiro (ma comunque positiva la sua gara), mentre la Castelletto e la Manin sono state subito penalizzate da alcune pesanti decisioni arbitrali. Folto e corretto il pubblico presente per entrambe le squadre.

 

Interclub Muggia – Emt Oma 63:54 (20:13; 30:31; 42:44)

INTERCLUB: Fumis 2, Cumbat 22, Ianezic 14, Bianchini 4, Mervich 2, Mezgec 6, Miccoli 13. All. Mura T.L. 19/27

OMA: Castelletto 3, Sacchi 5, A. Policastro 10, Capolicchio 14, Samez 3, Filippas 12, Milič 3, Abrami 4, F. Manin, Tiberio, F. Policastro n.e., Sodomaco n.e. All. Jogan. T.L. 6/10

 

PROSSIMA GIORNATA

Emt Oma – Montecchio, sabato 7 ottobre ore 20.30 palestra don Milani (Altura)

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Please reload

Copyright © 2017 OMA Basket Trieste tutti i diritti riservati è vietata la riproduzione anche parziale se non autorizzati.

  • Facebook B&W
  • Instagram B&W